In data 23 marzo 2016 è entrato in vigore il regolamento (UE) 2015/2424 del Parlamento europeo e del Consiglio recante modifica del regolamento sul marchio comunitario. Da tale giorno l’Ufficio  per  l’Armonizzazione  nel  Mercato  Interno  (UAMI) ha assunto la  nuova denominazione  di  “Ufficio  dell’Unione  europea  per  la  proprietà  intellettuale” (EUIPO), mentre  il  marchio  comunitario  è stato  rinominato  “marchio dell’Unione europea”.

Principali obiettivi del nuovo regolamento sul marchio EU sono:

  • Snellire le procedure e aumentare la certezza del diritto;
  • Definire chiaramente tutti i compiti dell’Ufficio (compreso il quadro per la cooperazione e la convergenza delle prassi tra l’Ufficio e gli uffici per la proprietà industriale degli Stati membri);
  • Rivedere le tasse da versare all’Ufficio, contemplando una riduzione complessiva dei loro importi, particolarmente significativa nel caso dei rinnovi, e l’adozione di un sistema di pagamento basato sul numero di classi («pay-per-class»).

 

Per maggiori informazioni sulla riforma del Regolamento sul marchio comunitario, è possibile consultare:

Il regolamento modificativo

G.U.U.E. del 24 dicembre u.s.,  n. L. 341

Direttiva (UE) 2015/2436 del Parlamento europeo e del Consiglio